Sede

Sede legale

Via Marini, 6
10013 Borgofranco D’Ivrea TO

Tel 0125361257

Mail cfp-dorabaltea@formont.it

Dove siamo

Il Centro Operativo Dora Baltea è situato in pieno centro storico cittadino a Borgofranco D’Ivrea ed è ospitato all’interno di Palazzo Marini, illustre edificio appartenuto alla famiglia Marini, esponente del patriziato genovese e investita del feudo di Borgofranco dal duca Carlo Emanuele di Savoia, all’inizio del XVII secolo.
Nella prima metà del ‘600 la famiglia Marini ristrutturò l’edificio esistente, lo ampliò e commissionò il ciclo di affreschi, a tema profano, che decorano le pareti dello scalone, le quattro sale del primo piano e il loggiato. Le sale affrescate del primo piano sono la grande Sala di Rappresentanza, la Sala delle Stagioni, la Sala dell’Etica e la Sala dell’Abbondanza. Dopo diversi passaggi di proprietà, attualmente il palazzo è di proprietà del Comune di Borgofranco d’Ivrea, che, in seguito ad un importante intervento di recupero, ha adibito lo stabile a centro di documentazione, di scambi culturali e informazione turistica.

Attività

Dal 1°settembre 2021 FORMONT ha ottenuto l’accreditamento dalla Regione Piemonte per l’erogazione di interventi formativi e orientativi per tutte le macro-tipologie e tipologie contemplate ed è certificato per l’erogazione dei corsi in materia di salute e sicurezza sul lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/2008.
Il centro è dotato di quattro aule e un’ampia sala conferenze.
La mission di FORMONT è quella di contribuire a migliorare le condizioni professionali e di vita nelle aree rurali mediante attività di formazione, orientamento, studio, ricerca e assistenza tecnica; all’erogazione di corsi tradizionali, affianca l’effettuazione di indagini, studi e ricerche finalizzate alla progettazione di nuovi percorsi formativi orientati a rispondere alle esigenze tipiche dei territori montani.
I principali ambiti formativi di FORMONT Dora Baltea riguardano i settori delle professioni turistiche, sportive e montane riconosciute dalla Regione Piemonte e della formazione in ambito agricolo e forestale.

Storia

Borgofranco d’Ivrea è immerso nella bellezza dell’area morenica, che conta numerosi laghi balneabili e vicina a località ricche di storia e tradizioni – come Ivrea, oggi patrimonio dell’Unesco, città con importanti testimonianze di archeologia industriale e patria del primo elaboratore dotato di memoria, il personal computer – nonché luogo di passaggio della Via Francigena. Sicuramente da menzionare sono i “Balmetti”, diminutivo di Balma, che, dislocati ad un chilometro circa dal centro di Borgofranco d’Ivrea, formano una sorta di villaggio a sé stante che racchiude al proprio interno un fenomeno naturale unico: dal ventre della montagna, per una serie di fenomeni geonaturali, fuoriesce attraverso numerose fenditure del terreno, aria fresca che mantiene all’interno di queste cantine un livello di umidità e temperatura costanti in ogni periodo dell’anno, permettendo una perfetta conservazione di formaggi, vini e salumi. Il Comune è inserito nell’area GAL “Valli del Canavese” che si estende su una superficie di 1.120,6 Kmq collocata a nord-ovest della Regione Piemonte, nel settore centrale delle Alpi Graie. Il territorio è circondato dalla Valle d’Aosta a nord, dal Biellese e dalla pianura eporediese a est, dal basso Canavese (che si allunga verso l’area metropolitana torinese) a sud, dalle Valli di Lanzo a sud-ovest; verso ovest un breve tratto della Valle Orco confina con la Francia.

Servizi al lavoro

Servizio di informazione e accoglienza

Orario segreteria: dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00

Orario Sportello Orientamento: lunedì e venerdì: 9.30 – 12.30

Struttura

Borgofranco d’Ivrea è immerso nella bellezza dell’area morenica, che conta numerosi laghi balneabili e vicina a località ricche di storia e tradizioni – come Ivrea, oggi patrimonio dell’Unesco, città con importanti testimonianze di archeologia industriale e patria del primo elaboratore dotato di memoria, il personal computer – nonché luogo di passaggio della Via Francigena. Sicuramente da menzionare sono i “Balmetti”, diminutivo di Balma, che, dislocati ad un chilometro circa dal centro di Borgofranco d’Ivrea, formano una sorta di villaggio a sé stante che racchiude al proprio interno un fenomeno naturale unico: dal ventre della montagna, per una serie di fenomeni geonaturali, fuoriesce attraverso numerose fenditure del terreno, aria fresca che mantiene all’interno di queste cantine un livello di umidità e temperatura costanti in ogni periodo dell’anno, permettendo una perfetta conservazione di formaggi, vini e salumi. Il Comune è inserito nell’area GAL “Valli del Canavese” che si estende su una superficie di 1.120,6 Kmq collocata a nord-ovest della Regione Piemonte, nel settore centrale delle Alpi Graie. Il territorio è circondato
dalla Valle d’Aosta a nord, dal Biellese e dalla pianura eporediese a est, dal basso Canavese (che si allunga verso l’area metropolitana torinese) a sud, dalle Valli di Lanzo a sud-ovest; verso ovest un breve tratto della Valle Orco confina con la Francia (http://galvallidelcanavese.it).

Come raggiungerci

Auto

  • autostrada A5 Torino-Aosta.

Treno

  •  Torino- Borgo Franco d’Ivrea.

Autobus

  •  Ivrea/ Borgo Franco d’Ivrea.